mercoledì 16 gennaio 2008

I Simpson - Il film

Springfield è una delle cittadine più inquinate degli USA: urge una bonifica del lago locale. Ma la situazione precipiterà grazie all’insanabile idiozia di Homer J. Simpson. E lui stesso dovrà darsi da fare per evitare che vengano – letteralmente – distrutte sia la città che il suo matrimonio.
Il nucleo familiare più strampalato d’America – ma allo stesso tempo esemplificativo di una vera famiglia americana media – approda sullo schermo dopo vent’anni di carriera da cartoon TV di culto (ma si parlava di lungometraggio già dal ‘97): David Silverman, storico regista di molte puntate, è garanzia di divertimento. I temi a farla da padrone sono ambientalismo (con cameo della band dei “Green Day” in apertura), critica della politica di Bush (e repubblicana in generale) e unità familiare. Abbondano le citazioni cinematografiche e i riferimenti alle manie dei beniamini del pubblico. Purtroppo molti personaggi secondari, comunque assai noti perché protagonisti di molte puntate TV, non hanno spazio nella vicenda ed appaiono tutti quanti solo con brevi battute. La pellicola avrebbe meglio reso l’idea di lungometraggio con una trama più complessa e con una decina di minuti in più: al netto il film è di solo 1h 14’. Lo stile grafico è sostanzialmente lo stesso della serie TV, ma assai più dettagliato e fluido (grazie all’uso di elementi 3D generati al computer). Attenzione ad alcune gag nei titoli di coda e a qualche leggera e inedita sconcezza.

CRITICA: ***

VISIONE CONSIGLIATA: I

7 commenti:

  1. ClaraLittleGirl16 gennaio 2008 10:37

    Non credo che una trama più complessa sarebbe stata in stile Simpson! E comunque già questa non l'ho trovata affatto male, almeno non ha scopiazzato qua e là da altri film o cartoni.

    Da fan dei Simpson potrei dire che se il film fosse durato 180 minuti lo avrei gradito tantissimo, però mi rendo conto che non sarebbe stato accettabile per tutti, e mi sono accontentata dei 114 minuti, che fanno uscire dal cinema con la voglia di rivedere ulteriori avventure dei Simpson, almeno, senza aver stancato!



    RispondiElimina
  2. Non voglio togliere nulla si Simpson che è sempre stato a mio avviso un cartone graditissimo, ma sinceramente sono sazia ora, me lo propinano sotto tutte le salse, Sky e tv, e ti dirò non vado al cinema a vederlo, preferisco dedicare tempo e soldi ad altro film.

    RispondiElimina
  3. Io a metà, abituata agli episodi in tv, mi sono quasi addormentata.

    RispondiElimina
  4. X ClaraLittleGirl: Il divertimento, come ho detto, è assicurato.



    Ma siccome qui si parla di cinema, ho fatto qualche puntualizzazione tenendo conto che la critica è rivolta ad un film, e non alla serie TV.



    Comunque, sappi che 1 ora e e 14 minuti non corrispondono a 114 minuti ma a 74 minuti (1 h = 60').



    E non dimenticare che, nonostante tutto, gli ho messo 3 stelle ;)



    X Novadiana: Quello che descrivi è un inconveniente dell'invasività della TV.



    X Allerim: A chi non è mai successo, almeno una volta nella vita, anche quando il film era buono?



    Ciao e grazie a tutti/e!

    RispondiElimina
  5. devo dire che mi ha molto divertito. aggiungo che secondo me la famiglia simpson non somiglia solo alla faiglia americana; per molti versi somiglia anche a quella italiana. homer poi è abbastanza presente in molti mariti di mia conoscenza! :D

    RispondiElimina
  6. In quanto fan della serie mi è piaciuto il film.

    Ti ho aggiunto ai miei link.

    Roberto

    RispondiElimina
  7. CIAO !!!!!!!!!!!!!!!!1

    CUGINO BELLI I SIMPSON E ????

    TROPPO FIGHI!!!

    VABBE

    CIAU



    XOFIA

    RispondiElimina