domenica 24 febbraio 2008

Number 23

Walter Sparrow (Jim Carrey) è un triste accalappiacani americano. Un giorno la moglie (Virginia Madsen) gli regala quasi per caso un libro stampato amatorialmente, The Number 23: è la storia delle indagini compiute dal detective Fingerling (sempre Carrey) su un omicidio. Molti punti di contatto tra la vita di Fingerling e quella di Sparrow portano quest’ultimo a sprofondare in uno stato di ossessione numerologica che paralizzano la sua vita, fino a convincerlo di non poterle far seguire una traiettoria diversa da quella descritta dal libro. Epilogo chiarificatore.
Joel Schumacher, regista che ha diretto fin troppi film con la mano sinistra, non si smentisce neanche stavolta, confezionando un film cupo, stiracchiato, poco coinvolgente, nonostante l’idea di base sia decisamente accattivante, purtroppo però sviluppata in maniera ridicola. Funziona soltanto il versante formale: fotografia di Matthew Libatique (Inside Man) e musiche di Harry Gregson-Williams (Le crociate).

CRITICA: **

VISIONE CONSIGLIATA: I

10 commenti:

  1. Bene, meno male che ho risparmiato soldi non avendolo visto al cinema.

    Al massimo lo vedrò in home video.

    RispondiElimina
  2. Già, proprio non valeva la pena vederlo su grande schermo...



    Ed anche in DVD non è che proprio "folgori" lo spettatore ;)



    Ciao!

    RispondiElimina
  3. io l'ho visto al cinema e m'è piaciuto.



    molti mi hanno detto che sono rimasti delusi dal finale, ma sinceramente non capisco cosa mai volessero vedere... Alieni che venivano dal "pianeta 23"?



    certo non è un capolavoro, ma è una buonissima prova di Carrey che prima o poi riuscirà a uscire dal ruolo di Ace Ventura..

    RispondiElimina
  4. Personalmente non è il finale ciò che critico, ma l'insieme...



    Su Carrey nulla da ridire: è un grande attore, spesso sottovalutato, specialmente dalla critica americana :(



    Ciao!

    RispondiElimina
  5. l'ho rivisto oggi e m'è piaciuto forse ancor di più rispetto alla prima volta...



    la recensione mi aveva fatto venir voglia di rivederlo! :D

    RispondiElimina
  6. Il bello delle recensioni risiede anche in questo: ti fanno venir voglia di (ri)vedere molti film ;)



    Ciao!

    RispondiElimina
  7. CinemaSuperga5 marzo 2008 02:38

    mi ha deluso qst film... peccato jim carrey è un attore che adoro.

    RispondiElimina
  8. La mia recensione parla chiaro: non è proprio un film da ricordare, nè sul quale vale spendere molte parole...



    Contano di più i suoi assunti iniziali che non gli sviluppi.



    Ciao!

    RispondiElimina
  9. film abbastanza anonimo, finale relativamente prevedibile...

    RispondiElimina
  10. Già, direi che è un film poco incisivo...



    Una buona idea di base sfruttata poco bene :(



    Ciao!

    RispondiElimina