domenica 6 aprile 2008

Tadpole - Un giovane seduttore a New York

Per festeggiare il Giorno del Ringraziamento col simpatico padre (interpretato dal compianto John Ritter, qui al suo penultimo film), il quindicenne Oscar (Aaron Stanford) torna a New York dall’Europa, ove vive – sua madre è francese – e studia. E ha un piano: confessare alla matrigna, la sofisticata cardiologa Eve (Sigourney Weaver), di essere seriamente innamorato di lei. Equivoci, complicazioni e riflessioni in arrivo.
Una commedia tematicamente insolita, diretta e coprodotta da Gary Winick (La tela di Carlotta), lunga poco più di un’ora e vagamente alleniana, sia per l’ambientazione che per i dialoghi (infarciti di citazioni di Voltaire). Irriverente e divertente. Girata interamente in digitale.
Tadpole (“girino”) è il soprannome del protagonista, che sul set di anni ne aveva in realtà ventitré.

CRITICA: ***

VISIONE CONSIGLIATA: I

13 commenti:

  1. Mai sentito questo film...però la vena alleniana mi attira non poco ^^

    RispondiElimina
  2. Già, credo che alla fine lo conoscano davvero in pochi... ma il mio blog è qui anche per questo ;)



    Se ti capita di vederlo, fammi sapere...



    Bye!

    RispondiElimina
  3. Ricordo quando uscì... mi puzzò e tu me lo confermi!

    RispondiElimina
  4. Sorry, ma cosa intendi con "mi puzzò"?



    Intendi che ti "puzzava di fragatura"? E se sì, come faccio io a confermarlo, visto che gli ho messo 3 stelle?



    Ciao :)

    RispondiElimina
  5. amando allen me lo procurerò!

    RispondiElimina
  6. OK, lieto di aver dato un gradito suggerimento :)



    Ciao, a presto!

    RispondiElimina
  7. lo vederei giusto per Ritter e la Weaver...

    RispondiElimina
  8. Nemmeno io lo conoscevo. Grazie per la segnalazione.

    RispondiElimina
  9. X Mizza: Sì, ma non solo... scommetto che due risate te le faresti ;D



    X CinemaSema: Di niente! :) Trovo noioso vedere sui blog recensioni dei soli film in uscita... in poco più di 100 anni di storia, il Cinema ne ha prodotti migliaia! Guardarsi alle spalle è doveroso!



    Grazie a entrambi per essere passati :)



    A presto!

    RispondiElimina
  10. iohannes: sfondi una porta aperta... Tra l'altro, preferisco i rispolveri che le nuove uscite (eh, sono una dannata snob). ieri notte ho visto Eraserhead, del '77, molto gustoso (hi hi, sto adottando anche il linguaggio da dannato snob).

    RispondiElimina
  11. OK ;D



    Se essere "cinematograficamente snob" significa compiere ampie retrospettive, allora io sono proprio un maledetto snob! :D



    Comunque, sto sempre assai attento circa le nuove uscite: m'informo molto e adeguatamente e, se perdo (come spesso avviene) qualcosa in sala, mi procuro il DVD a noleggio a tempo debito...



    Insomma, cerco di vivere come si deve i "tempi cinematografici" tenendo un occhio rivolto al passato ed un uno al presente... il terzo occhio (il sesto senso?) dovrebbe guardare al futuro ;)



    Ciao!



    C U soon :)

    RispondiElimina
  12. CinemaSuperga9 aprile 2008 01:06

    mi è sempre sfuggito, peccato.

    RispondiElimina